Monthly Archives:Novembre 2016

 

5 libri immancabili per gli appassionati

di tarocchi

Chi ama il favoloso mondo degli Arcani, generalmente non si stanca mai  di leggere, studiare trovare notizie e curiosità, capire come altri  interpretano gli adorati simboli. Almeno per me è così, appena posso mi compro libri o vado in biblioteca ad approfondire, conoscere, indagare. In tanti anni mi sono particolarmente affezionata ad una serie di opere, 5 libri immanacabili per gli appassionati di tarocchi, almeno secondo me. Libri che leggo e rileggo, consulto al bisogno. A volte sono d’accordo con gli autori, a volte no, ma il valore delle opere, l’amore di chi li ha scritti, la tangibile serietà di questi studiosi e studiose, mi affascina sempre e sempre mi aiuta, in un modo o nell’altro. Nel video una breve presentazione di quelli che sono, secondo me, i 5 libri immancabili per gli appassionati di tarocchi. 

Fammi sapere che ne pensi e se ti va, consigliami i tuoi libri preferiti, dicendomi anche il perchè ti hanno colpito. Grazie, ciao

 

 Seminario sugli Arcani Maggiori

Torna a Bologna il Seminario sugli Arcani Maggiori dei Tarocchi di Marsiglia. Due giorni per sentire, capire, conoscere, leggere i Tarocchi. Un incontro approfondito che svelerà alcune segreti dei magici arcani. Scopriremo insieme il potere evocativo di questa immagini multicolori che hanno attraversato quasi indenni circa 6 secoli. Il Seminario sugli Arcani Maggiori ci metterà in un profondo contatto con noi stesse/i in maniera nuova, leggera, divertente. Domenica sera saprai già fare una vera lettura di carte e avrai una visione diversa del Favoloso Mondo dei Tarocchi e delle possibilità della Vita.

Condurrò personalmente il seminario. Opero coi i tarocchi da 35 anni con immutata passione e infinito amore.

Prenota subito, i posti sono limitati.

chiama il 3494953064

o

scrivi a associazionelevie@gmail.com

a presto

Maria Cristina Mambrini

15-xv-diable                        diablodiab

 Il Diavolo nei Tarocchi

Il Diavolo nei Tarocchi non è il signore dell’Inferno, quel quartiere dell’aldilà in cui vengono spediti i cattivi a bruciare eternamente per colpe che non si possono espiare. Anche se per certuni mi piacerebbe proprio che così fosse, ma questo è un altro discorso. Il Diavolo dei tarocchi, tra gli altri suoi significati, può rappresentare i nostri attaccamenti. E in questo periodo, con il “giorno dei morti” passato da poco,  mi riferisco all’attaccamento che a volte abbiamo proprio nei confronti di chi non c’è più, nei confronti di una persona che è morta ed ha lasciato questo piano d’esistenza. Giusto ricordarli, giusto onorarli, ma non viver più, non riuscire ad elaborare e andare avanti, be’ quello è l’inferno. Per chi resta e anche per chi se n’è andato. Secondo molte culture infatti, chi resta ha il potere, col suo pensiero e col suo “attaccamento” di non permettere al defunto di andare, di fare il suo percorso sull’altro piano. Per quanto difficile, specie per chi ha perso dei figli (è un lutto “innaturale” e quindi molto doloroso e difficile da elaborare) nei giorni della commemorazione, ringraziamo del tempo passato insieme, onoriamo sia la morte che la vita e chiediamo di andare ognuno sulla propria strada. Tanto, prima o poi, ci si incontrerà di nuovo. Tutti più liberi.

Amen